Variazioni sulla quiche. 2-Quiche al Cavolo rosso e Emmenthal

Quiche al cavolo rosso e Emmenthal

Come per il post precedente, la pasta della Quiche è composta da 200gr di farina, 90gr di burro, sale, acqua (20gr) e un uovo. Mescolate il tutto e fate riposare per almeno mezz’ora. Questa ricetta di pate-à-quiche viene da “Il libro del cavolo” di Siegrid Verbert (ovvero Cavoletto di Bruxelles!). Ed è ottima!

Nel frattempo pulite il cavolo rosso e tagliatelo alla julienne. Cuocetelo in un po’ di olio e.v.o. insieme a tre spicchi  di aglio che lascerete interi con anche la “camicia” . Sfumate con del vino bianco e aggiungete 3 dl di panna. Una volta cotti “al dente” fateli riposare e freddare un po’. Se volete un gusto croccante (come quelli che ho fatto io), lasciateli così. Se li preferite più morbidi, prima di soffriggerli fateli sbollentare per 10 minuti. Togliete poi gli spicchi di aglio.

Mescolate insieme due uova intere, un rosso d’uovo, e 4dl di panna. Aggiungeteli al cavolo rosso e nel frattempo accendete il forno a 180°.

Tagliate a cubetti 400gr di Emmenthal e aggiungeteli al composto.

Stendete la pasta e foderatene uno stampo di 28cm, imburrato. Riempitelo con il composto, e infornate per circa mezz’ora; una volta sfornato fate “assestare” la quiche per un po’. Il ripieno si amalgamerà e compatterà meglio, e sarà più facile tagliare e servire la quiche.

2 thoughts on “Variazioni sulla quiche. 2-Quiche al Cavolo rosso e Emmenthal

    • :D Grazie! Devo dire che era buona davvero… E con la verza rimasta ho fatto un risotto al volo, con cipolla e il succo di mezza arancia. Parmigiano, mantecare, e via!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...